La Lupinella – Venerdì 13 settembre 2019 The Bristol Palace, Genova & Giovedì 26 settembre 2019 Obicà, Firenze

La Lupinella prende il nome da una pianta speciale magica, una specie di ninfa dalla chioma vermiglia, schiva e riservata, amante dei luoghi impenetrabili. E’ di colore rosso, lo stesso delle argille di Montelupo Fiorentino, luogo natìo dei Bitossi, famiglia di ceramisti, il cui toponimo richiama leggende e fiabe legate al «principe dei boschi». La Lupinella per la famiglia Bitossi è la driade delle foreste, progenie dei lupi, emanazione viva della natura più autentica ma anche laboriosa creatrice connessa alla terra, capace di manipolarne i doni della natura in manufatti di autentica bellezza.

Il territorio di Montespertoli e Sant’Ansano è un luogo di struggente bellezza dove uomo e natura hanno cercato l’equilibrio tra ritmo delle stagioni e razionalità dell’agricoltura. È caratterizzato da colline di altezza non elevata, ricche di borri e foreste. Un’area incontaminata che presenta tipici caratteri rurali e selvaggi, il cui antico retaggio è visibile nei castelli e borghi medievali edificati sulla cima dei poggi. La fattoria viene acquistata nel 1977 da Vittoriano Bitossi, erede delle Maioliche artistiche Guido Bitossi, un’area che fu di ripopolamento faunistico in cui vigneti, uliveti, campi coltivati e boschi si susseguivano senza soluzione di continuità. Le colline di Montespertoli conoscono la vite e l’olivo da tempi che precedono la memoria storiografica.

La rinascita vinicola parte neli anni ’70 con l’acquisto di Vittoriano Bitossi. Fino agli anni ’90, la produzione è di carattere familiare, con l’orto e i campi coltivati. Con la fine degli anni ’90 nasce l’idea di un progetto vitivinicolo che recuperi il valore delle terre di Montespertoli e di Vinci e parte un profondo rinnovamento dei filari e della cantina. Appezzamento dopo appezzamento, prende forma il La Lupinella: iniziano i reimpianti e si razionalizza la produzione, inizia la zonazione per scegliere le varietà più adatte ai rispettivi terroir.
Parliamo di questi primi anni e delle prossime mosse con Mario Fedolfi, direttore vendite:

Arriva l’autunno e il vino italiano si prepara ad un’altra stagione dove dovrà dimostrare di essersi saputo rinnovare come comunicazione e approccio al mercato: con quale vino vi presentate? Su cosa punterete per l’immediato futuro?
Per il nostro “ritorno a scuola” ecco il nostro ultimo gioiello, un trebbiano in purezza lavorato in anfora: “La Lupinella Bianca” che si aggiunge ai due vini già in commercio, “La Lupinella Rossa” (il nostro Chianti) e “La Lupinella Rosa” (rosato in anfora). La nostra gamma si chiuderà nel 2021 con un quarto vino. Ma questo lo racconteremo più avanti… Siamo una start up con tanta voglia di emergere, quindi punteremo tanto sugli eventi b2b e b2c (come God Save The Wine) per entrare in contatto diretto con i wine lovers. I nostri sono vini da raccontare a quattr’occhi (e poi mi diverto tanto a vedere le facce di chi li assaggia per la prima volta…per noi è importantissimo!).

Cambiamento climatico e vignaioli italiani: come siamo messi?
Che il clima sia ormai radicalmente cambiato è sotto gli occhi di tutti. Per i vignaioli la sfida è non snaturare i propri “credo” vitivinicoli in funzione dei cambiamenti, bensì interpretarli. Per quanto ci riguarda riusciamo a gestirli in maniera agevole, visto che da sempre facciamo un lavoro giornaliero e meticoloso sui vigneti. In questo caso che le piccole dimensioni sono un plus che rendono più semplice affrontare i mutamenti, perché la rapidità e la precisione di intervento sono sempre ai massimi livelli.

A Genova avremo nei piatti la classe del ristorante Giotto, a Firenze quella di Obicà, nem segno della grande mozzarellla italiana, cucine intriganti: raccontaci il piatto o la situazione più particolare cui hai visto abbinare il tuo vino.
Siamo “nati” a Vinitaly 2019 e in commercio dal 1 giugno 2019, non ho uno storico di aneddoti …. Posso solo riportare esperienze personali, cene e grigliate d’estate con “grossi calibri” di Montalcino (io sono di questa città). In più di un’occasione tutti ammaliati dall’eleganza dei nostri vini e dalla particolarità delle nostre etichette. E per noi è motivo di orgoglio!

Vini in degustazione
Lupinella Rossa Chianti DOCG 2017
Lupinella Rosa IGT Toscana 2018
Lupinella Bianco Toscano Trebbiano IGT 2018

Mario Fedolfi Sales Manager – Via Tizzavoli 4 – 50025 Montespertoli – fedolfim@lalupinella.com

Lascia un commento