Tolaini – Obicà, Firenze – Giovedì 26 settembre 2019

Pier Luigi Tolaini aveva un obiettivo. Quando ha lasciato la sua casa in Toscana oltre 45 anni fa per l’America voleva fare fortuna e poi tornare in patria, comprare buona terra e fare vino. La sua energia e passione per l’eccellenza lo hanno portato a fondare una compagnia di trasporti e logistica tra le più importanti del nord America e oggi il suo sogno si è avverato. Nel 1998 ha individuato nel Chianti Classico, a Castelnuovo Berardenga, due appezzamenti dove l’equilibrio tra clima, suolo ed esposizione è ideale. I poderi di Montebello, un anfiteatro naturale, e di San Giovanni. L’azienda vitivinicola unisce antica saggezza e moderni metodi di produzione. E’ per onorare il legame tra antico e moderno, l’iniziale di Tolaini è incisa nella sua versione etrusca in una pietra alta 2 mt venuta alla luce durante gli scassi nelle vigne. In cantina troviamo Francesco Rosi enologo con la consulenza esterna di Luca d’Attoma e infine Luca Mittica responsabile commerciale sempre in collaborazione con Lia Tolain, mattatrice e anima dell’azienda e del sangiovese in zona, perfetta interprete del proprio terroir e delle uve autoctone. Parliamo di quello che ci aspetta con Luca Mittica:

Arriva l’autunno e il vino italiano si prepara ad un’altra stagione dove dovrà dimostrare di essersi saputo rinnovare come comunicazione e approccio al mercato: con quale vino vi presentate al “ritorno a scuola”?
E’ davvero il momento di far sul serio con il Chianti Classico e siamo curiosi di sapere cosa ne pensate del nostro Vigna Montebello Sette Chianti Classico Gran Selezione DOCG 2015. Dato che siamo più conosciuti per i nostri IGT a taglio bordolese che non per la nostra produzione di vini territoriali (Chianti Classico) la novità per il nostro futuro è proprio rappresentata da questi e quindi anche un grande in bocca al lupo al nuovo arrivato Vallenuova Chianti Classico DOCG 2017…

Cambiamento climatico e vignaioli italiani: come siamo messi per il futuro?
Una realtà a cui adattarsi. Le stagioni vanno interpretate e si deve essere pronti ai repentini cambiamenti e al contenimento degli stress che ne derivano. Nella nostra strategia osserviamo il corso stagionale, con un approccio zonale estremo, ogni zona è sempre più differente, e c’è una continua ricerca di equilibrio con interventi che tengano conto del terreno, varietà e posizione. Tutto sempre tenendo in grandissima considerazione un approccio sostenibile, che protegga la biodiversità del nostro territorio e garantisca gli equilibri.

Raccontaci il piatto o la situazione più particolare cui hai visto abbinare il tuo vino.
Il nostro Vallenuova Chianti Classico DOCG 2017 abbinato a Tagliatelle fresche al sugo bianco dell’aia (coniglio, tacchino e pollo) con salvia fritta e lamponi freschi.

Vini in degustazione
Vallenuova Chianti Classico DOCG 2017
Montebello 7 Chianti Classico Gran Selezione DOCG 2014
Al Passo IGT Toscana 2015 Sangiovese e Merlot
Valdisanti IGT Toscana 2014 Cabernet Sauvignon, Sangiovese e Cabernet Franc
Picconero IGT Toscana 2011 Merlot cabernet Franc e Cabernet Sauvignon
Picconero IGT Toscana 2014 Merlot cabernet Franc e Cabernet Sauvignon

Tolaini Societa’ Agricola s.r.l. – Strada Provinciale 9 di Pievasciata, 28 – Loc Vallenuova 53019 Castelnuovo Berardenga, Siena – 0577 356972 – www.tolaini.it

Lascia un commento