Tenimenti D’Alessandro – Hotel Bernini Palace, Firenze – Giovedì 12 dicembre 2019

Arriva il Natale anche in Val di Chiana dove è nato l’interesse toscano e nazionale per il syrah qualche decennio fa proprio grazie a Tenimenti d’Alessandro. È proprio qui che, dopo anni di sperimentazioni, si è scoperta la vocazione del terroir di Cortona per il Syrah, un vino che esprime alla perfezione l’ottimale rapporto terreno-vitigno. Un legame profondo con questa terra incantevole, una sorta di missione che si traduce in una grande dedizione ai vigneti, accurati metodi di vinificazione e con la collaborazione di illustri viticoltori internazionali. Distese argillose, con presenza di limo e poca sabbia; nutrite dal sole tutto l’anno e da scarsissime precipitazioni primaverili ed estive. Caratteristiche tali da poter definire il terroir cortonese come una piccola e felice Côtes du Rhône nel sud-est della Toscana.

Qui il Syrah si è sempre sentito a casa, si è integrato, lasciandosi segnare dall’identità del luogo. Un connubio naturale che ha portato Cortona a ricevere, dalla vendemmia del 1999, la Denominazione di Origine Controllata (DOC) ma dalla quale Tenimenti d’Alessandro è poi uscita in seguito ad alcune difformità riscontrate nei loro vini colpevoli di non avere un gusto corrispondente alla DOC che avevano contribuito a creare… Oggi è tempo di un nuovo inizio e di vini molto più naturalmente espressivi di prima, una scossa benvenuta in un territorio che rischiava di sedersi sui propri allori.

Tre parole per dirlo: perché regalare un tuo vino è una buona idea per Natale.
Tre parole che raccontano la nostra storia e il nostro presente: Artigianalità – Cambiamento – Sperimentazione.

Ricetta e piatto per il pranzo di Natale e Capodanno:
Per Natale Pici con la nana, piatto ricco e complesso che permette anche di avere l’anatra muta al sugo come secondo, e li abbiniamo con il Rosso 2017, un Syrah di pronta beva dai vigneti più giovani dell’azienda, vino di tutti i giorni con potenziale d’invecchiamento di almeno 5-6 anni. Per Capodanno un classico che piace a tutti e non appesantisce: Coniglio in porchetta con il bianco Fontarca 2017. Proviene da sole uve Viognier selezionate nell’omonima vigna più vecchia, messa a dimora nel 1991. Elegante, persistente, intenso, con grande potenziale d’invecchiamento. Sassi di mare, fossili marini, conchiglie, fleur de sel, erbe mediche, anice, rosmarino, capperi e cucunci di Salina.

Vini in degustazione:
Rosso Igt Toscana 2017
Bosco Igt Toscana 2015
Fontarca Igt Toscana 2017

Tenimenti Luigi d’Alessandro S.r.l. – Via Manzano 15 – Cortona (Ar) – 0575 618667 – www.tenimentidalessandro.it

Lascia un commento