Borgo Macereto – Angel RoofBar & Dining Hotel Calimala, Firenze – Giovedì 29 ottobre 2020

L’Azienda Agricola Macereto si estende per circa 20 ettari sulle colline che dominano il territorio fra Mugello e Valdisieve nel comune di Dicomano (FI). Della tenuta, 6 ettari sono destinati a vigneto, 3 ad oliveto ed i restanti tra prati e bosco ceduo. La realtà agricola nasce nel 2014 quando la famiglia Foscarini ne entra in possesso e decide di dedicarne una cospicua parte a vigneto, recuperando gli originali 3 ettari vitati a Sangiovese e Gamay e impiantando nel 2016 nuovi vitigni di Pinot Nero, oltre a una varietà di bianchi aromatici fra cui Riesling, Incrocio Manzoni, Moscato, Sauvignon Blanc e Viognier, per dare una nota di originalità, freschezza ed eleganza, oltre all’immancabile Sangiovese, basilare per la produzione dei vini Chianti Rufina della cui zona l’azienda fa parte.

Dall’Oliveta dell’Azienda Agricola Macereto, costituita da circa 400 piante fra cui Morellino, Leccino e Frantoio, viene prodotto un modesto quantitativo di Olio Extra Vergine di Oliva rigorosamente estratto a freddo di ottima qualità, riservato soprattutto alla vendita diretta ed ai clienti del complesso agrituristico.

La vendemmia è ormai quasi conclusa: è stata un’annata particolare e un punto di partenza per il futuro in molti sensi. Il cambiamento climatico è forse ineluttabile: cosa avete messo in campo e in cantina per mitigare i suoi effetti? Come è andata la vendemmia o come sta andando nel suo complesso?
In vigna lavoriamo a filari alterni, diamo vitalità alle piante con sovesci e lavorazioni mirate all’andamento stagionale specifico e usiamo corroboranti di estrazione naturale per supportare le piante nei momenti di stress termico e idrico, cercando così di creare un buon equilibrio nella pianta. In cantina abbiamo la fortuna di poter controllare le temperature durante picchi di fermentazione con eventuali partite con grado alcolico eccessivo che, tuttavia, siamo capaci di limitare cogliendo al momento giusto. Questa vendemmia abbiamo trovato un ottimo equilibrio di maturazione fenolica, aromatica e zuccherina prima delle forti piogge iniziate la settimana del 21 settembre; questo equilibrio è frutto sia di una splendida collocazione pedoclimatica dei nostri vigneti sia di un’annata che, seppur caratterizzata da forte siccità, ha visto un’escursione termica diurna a luglio e agosto che raramente avevamo visto negli anni passati. E’ stata una splendida vendemmia per ogni varietà da noi coltivata, direi!

La cucina sontuosa e raffinata del Bristol Palace a Genova e il tocco esotico mediorientale della cucina dell’AngelRoofTop a Firenze ci mettono di fronte molte opzioni di abbinamento: un tuo vino perfetto per la cucina classica italiana di mare e uno ideale per la cucina del medioriente.
Per la cucina tipica italiana La Fuga 2018, Chianti Rufina Sangiovese al 100%, si sposa con la tradizione a meraviglia, quasi per definizione. L’originalità dell’Incipit 2016, blend di Gamay e Sangiovese affinato in barriques di  secondo e terzo passaggio, presenta una frutta rossa, una spezia e un pepe nero che può creare un interessante connubio con gli aromi e i gusti della cucina mediorientale.

Vini in degustazione
La Fuga 2018 Chianti Rufina Docg Biologico certificato Sangiovese 100%
Incipit 2016 IGT Rosso Toscana (non bio) blend di Sangiovese 70% e Gamay30%ù
IGT bianco Doppiosenso2019, vino aromatico fatto con uve di Sauvignon Blanc, Moscato, Incrocio Manzoni, Riesling e Voigner

Agriturismo Borgo Macereto, Località Macereto 50062 Dicomano – info@borgomacereto.it – 338 867 5063

Lascia un commento