La Sala – Grand Hotel Baglioni, Firenze – Giovedì 23 luglio 2020

Un’estate da vivere in campagna, magari nel bellissimo Torriano, nel punto più alto della strada panoramica che dal Castello di Bibbione porta a Tignanello… Questo agriturismo è parte da sempre de La Sala, a 700 metri dal paesino di Montefiridolfi dove c’è un piccolo supermercato, un giornalaio, cartoleria, un parrucchiere ed una piccola trattoria dove si può gustare l’ottima cucina toscana e stare in tranquillità e relax le prossime settimane: vi assicuriamo che il panorama ed i tramonti che si godono dal Torriano sono indimenticabili.

Gli altri terreni della Sala si estendono nelle proprietà che sin dal 1260, con il nome di Grande Terra Murata, facevano parte dei possedimenti della nobile famiglia dei Giandonati; all’inizio del XV secolo i terreni passarono alla famiglia Acciaiuoli, nel 1534 al granduca Alessandro de’ Medici quindi alla famiglia Corsini e infine dal 2014 alla Famiglia Rossi Ferrini già insediata in Chianti da generazioni nella tenuta della Azienda Agricola del Torriano. La Sala conta su un’estensione di 68 ha di cui 28 sono quelli vitati (27,6 ha iscritti a Chianti Classico); i vigneti sono collocati tra i 150 m s.l.m ed i 310 m s.l.m. L’Azienda Agricola del Torriano è costituita da due corpi aziendali distinti. Il Torriano posto in località Montefiridolfi e La Sala in località Sorripa, entrambe ricadenti all’interno del comune di San Casciano Val di Pesa e nel territorio del Chianti Classico. I due corpi aziendali si trovano all’estremità Nord della denominazione del Chianti Classico.

In tutta questa area geografica i terreni sono molto omogenei, profondi, argillosi e con discreta presenza di scheletro di natura alluvionale. Prevalgono i calcari biancastri a frattura concoide, di età eocenica, comunemente detti “Alberese”. In particolare i vigneti La Sala sono caratterizzati da pendii dolci e ben esposti, con un altimetria compresa tra i 130 ed i 200 mslm e terreni dalle tessiture più sciolte. I vigneti del Torriano sono inseriti all’interno del crinale di Montefiridolfi, che gode di grande notorietà per i vini che vi sono prodotti e l’altimetria è compresa tra i 250 ed i 300 mslm; i terreni sono caratterizzati da una colorazione più rossa ed un maggior contenuto in argilla. Per queste differenti caratteristiche nei vigneti La Sala i vini che si ottengono hanno caratteristiche di grande eleganza e freschezza, mentre i vini che si producono nei vigneti del Torriano sono molto strutturati e dai colori più intensi.

Parliamo con Marco Giacopelli degli scorsi mesi e come affrontare i prossimi!

Primo evento GSTW dopo l’emergenza virus: sono stati mesi difficili ma intensi. Come ha vissuto l’azienda questi mesi? Oltre al lavoro in vigna che servizi idee e riflessioni sono nate nelle settimane in cui il mondo si è fermato?

Nel periodo del Lockdown sono state fatte degustazioni virtuali, consegne a domicilio ma niente a che vedere con la presenza personale. Quando tutto finirà, e spero presto, le persone si saranno rese conto dell’importanza del contatto umano, della condivisione. Un bicchiere di vino può essere ottimo da soli e addirittura magico in compagnia.

Abbinamento di luogo o al piatto: il più bel luogo dove vorresti che fosse bevuto un tuo vino in questi mesi estivi e un abbinamento insolito con un piatto che dovremmo provare.

Mi immagino il nostro Chianti classico bevuto in alta montagna, con una insalata di erbe di campo e un formaggio caprino a pasta molle.

Estate, tempo di tormentoni: una canzone che si abbini ad un tuo vino (ne ricaveremo una compilation GSTW su Spotify!).

Più che un tormentone lo definirei un evergreen. Abbinerei la Nostra Gran Selezione ad una hit degli AC/DC… “It’s a long way to the top”, proprio per il lungo percorso di ricerca che abbiamo avuto dietro.

Vini in degustazione:
Chianti classico docg 2016
Chianti classico riserva docg 2016
Chianti classico Gran selezione docg 2016

La Sala – Via Sorripa 34 – San Casciano (Fi) – www.lasala.it

Lascia un commento